.
Annunci online

 
Edededed 
Diario di Bordo dalla Mini Super Corazzata BEPPE GRILLO, che Naviga
<%if foto<>"0" then%>
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 
  cerca


 

diario |
 
Diario
92536visite.

28 dicembre 2009

Dal Messaggero di INCIUCIOPOLI

Il Buon Marco, titola il PASSAPAROLA di oggi

Da La Repubblica, anno 2008 

L'Europarlamento nega al gip Forleo la possibilità di considerarle prove

La decisione a stragrande maggioranza con 543 voti a favore e 43 contrari

Intercettazioni sull'Unipol: 

D'Alema conserva l'immunità

BRUXELLES -

Nell'esame del caso Unipol non potranno essere utilizzate le intercettazioni delle conversazioni telefoniche nelle quali compare la voce di Massimo D'Alema.

Il Parlamento Europeo ha infatti negato oggi la revoca dell'immunità parlamentare necessaria visto che all'epoca dei fatti l'ex ministro degli Esteri aveva un seggio a Strasburgo.

La richiesta di revoca dell'immunità parlamentare riguardava infatti l'utilizzo "di intercettazioni indirette di parlamentari che conversano con utenti regolarmente intercettati".

Il tutto nel quadro del procedimento penale relativo al tentativo di acquisizione della Banca Nazionale del Lavoro.

La decisione dell'Europarlamento è stata presa in sessione plenaria a stragrande maggioranza: 543 voti a favore, 43 contro e 90 astensioni.

A chiedere alla Camera dei deputati e al Senato di poter utilizzare quel materiale di prova, nel quale comparivano anche le conversazioni di altri politici eletti a Montecitorio e Palazzo Madama, era stato il 20 luglio 2007 il giudice per le indagini preliminari di Milano Clementina Forleo.

Nell'ottobre 2007 la Camera aveva però rinviato a Strasburgo la richiesta relativa a D'Alema visto che all'epoca l'esponente degli allora Ds era europarlamentare. (18 novembre 2008)

http://www.repubblica.it/2008/11/sezioni/politica/immunita-d-alema/immunita-d-alema/immunita-d-alema.html
 

Buona Lettura

sfoglia
novembre        gennaio